Niente più cuffie e caricabatterie con l' iPhone 12

Ridurre un’evidente fonte di rifiuti elettronici

Niente cuffie e caricabatterie con l’IPhone 12

Questo è stato uno degli ultimi annunci della compagnia statunitense targata Apple.

Permettimi di avviare il discorso in maniera un po’ particolare …

Ho veramente bisogno di un nuovo IPHONE?

“Voglio un pianeta abitabile. Non voglio far cadere le mie abitudini di consumo sulle spalle di comunità povere, che estraggono i metalli necessari per costruirne uno nuovo, di cui non ho bisogno”

Questo è ciò a cui penso prima di acquistare un nuovo smartphone, mentre mi occupo dei rifiuti creati da me, cercando di sbarazzarmi del vecchio telefono perfettamente funzionante!!!.

È un discorso un po’ estremo, ma, sicuramente, tutti noi ci facciamo mille domande e problemi prima di un acquisto del genere, magari ognuno per un motivo diverso.

Mettiamola così…

Il discorso ambiente non andrebbe ignorato.

Tu che ne pensi ?

Annunci

Niente EarPods e caricabatterie con l’IPhone 12

La soluzione?

Risolto!

Ci ha pensato APPLE.

Se hai effettivamente bisogno di un nuovo telefono e ordini l’iPhone 12, riceverai una scatola più leggera del solito.

Apple ha dichiarato che, attualmente, sono in circolazione circa 700 milioni di cuffie Lightning e 2 miliardi di caricabatteria da parete.

È un sacco di plastica e metallo, che si perde, cestina o getta nei cassetti della spazzatura.

Ed è questo il motivo per il quale, la multinazionale statunitense, ha annunciato che non venderà più iPhone con EarPods e caricabatterie da parete inclusi nella confezione.

“Niente cuffie e caricabatterie con l’IPhone 12”

Semplice !!!

Niente cuffie e caricabatterie con l'IPhone 12
Niente cuffie e caricabatterie con l'IPhone 12

Tutto ciò è ufficiale, ma una scelta di questo tipo ha senso?

Rimuovere le cuffie e i caricabatterie dalla confezione dell’iPhone è una scelta vincente?

Non fraintendermi.

Non sono io a dover dire ad Apple come agire sul mercato.

Ci mancherebbe!

Il problema è, principalmente, uno.

Una scelta di questo tipo ha attirato e continuerà ad attirare tantissime critiche e difficilmente verrà trovato un motivo valido, almeno non valido per tutti, ovvero il discorso ambiente.

Sono accessori di cui possiedi, sicuramente, qualche doppione, soprattutto se hai acquistato uno o più smartphone negli ultimi dieci anni.

Il caricabatterie, salvo rare eccezioni, è sempre stato presente.

Insomma, serve a eseguire un’operazione abbastanza importante!

Ma cosa risparmierà Apple con un’operazione del genere?

Vediamo i casi possibili.

  • Un caricabatterie da 18W (classico) viene venduto da Apple a 35€, per cui lo sconto su un prodotto da 700€, o più, sarebbe, in percentuale, irrisorio.
  • Non includere l’EarPods e l’alimentatore significherebbe risparmiare pochi dollari su ogni dispositivo, ma se moltiplichiamo questa cifra per milioni di unità vendute, allora, la situazione cambia.
  • Un evidente risparmio verrebbe registrato sul trasporto, poiché, senza questi accessori, le confezioni degli iPhone peserebbero molto meno.
  • Si riducono il peso e le dimensioni della confezione stessa, si abbattono le emissioni di carbonio generate dai prodotti e si riduce, enormemente, la quantità di spazzatura, che finisce nelle discariche.
Niente cuffie e caricabatterie con l'IPhone 12

Va detto, per correttezza e completezza di informazione, che Apple ha abbassato i prezzi di questi singoli accessori.

Rimanendo su prezzi medi e indicativi, il prezzo delle EarPods è passato da circa 30 a 20 euro, mentre il prezzo di un alimentatore è sceso dai circa 35 euro a 25.

Anche qui, ci sono due “scuole di pensiero”, a conti fatti opposte, ovvero chi ritiene questo abbassamento dei prezzi un giusto compromesso e chi, invece, sta vedendo solo una grande operazione commerciale.

Niente cuffie e caricabatterie con l’IPhone 12

Apple sostiene che alla base di questa nuova politica ci sia la scelta di impegnarsi, in prima linea, sulla riduzione dell’impatto ambientale.

L’obiettivo è ambizioso.

Apple vuole diventare un’azienda a impatto zero entro il 2030.

Il risparmio, ad ogni modo, c’è ed è notevole, in termini ecologici ed economici.

Sicuramente, Apple ne sta traendo per se anche un consistente vantaggio economico, andando ad incrementare, con ogni probabilità, le vendite dei caricabatterie e delle cuffie originali e stringendo l’occhio a chi si batte, più e meno fortemente, per l’ambiente.

Insomma, per quanto sia assolutamente positivo e lodevole il messaggio di salvaguardia della nostra amata Terra, è difficile non pensare a questo aspetto.

Non credi?

Annunci

La risposta delle concorrenza

  • E mentre Apple pensa a cosa togliere dalle sue confezioni … Samsung “prende in giro” Apple!
caricabatterie samsung

Samsung ha pubblicato un post, poi diventato virale, in cui prende in giro Apple e la sua scelta di rimuovere il caricabatterie dalle confezioni di vendita degli iPhone.

Anche nella descrizione del post è evidente il riferimento ad Apple:

“Il tuo Galaxy ti fornisce ciò di cui hai bisogno. Dagli aspetti più basilari come il caricabatterie, fino alle migliori fotocamere, performance, memorie e persino pannelli 120Hz”.

  • Anche XIAOMI “prende in giro” Apple.
Alimentatore xiaomi

In un video pubblicato su twitter, oltre a mostrare l’unboxing di Xiaomi Mi 10T Pro, evidenzia il fatto che la confezione del suo smartphone contiene anche un caricabatterie.

La descrizione del post è un chiaro riferimento ad Apple:         

“Non preoccupatevi, non abbiamo lasciato nulla fuori dalla scatola di Mi 10T Pro”.

Ci vediamo al prossimo post!

Annunci
5 2 voti
Il voto dei lettori
3 Commenti
I più recenti
I primi commenti I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Alex
Alex
2 anni fa

Abbiamo creato tanta spazzatura Mahhhh !!!!!!

Salvo
Salvo
3 anni fa

Sono d’accordo in parte con Apple.

error: Contenuto Protetto!